..che ne pensate?

ZEUS News – Notizie dall’Olimpo informatico

io rimango mooolto perplesso davanti a queste iniziative tecnologiche… voglio dire, siamo sempre dotati di un cervello, che a oggi sembra lontano anni luce equiparabile a una iintelligenza artificiale… il conducente vero dev’esser comunque provvisto di patente per intervenire in caso di necessità.. ma quando vi sarà quel caso, sarà "pronto" e "abituato" ad intervenire?

Mi sembra che ci si stia addentrando in un mondo, dove ci saranno solo filosofi (leggi laureati) e più nessuno capace di sostituire un rubinetto…
vedo anche miei coetanei che per sostiutire le lampadine alla macchina, la portano dall’elettrauto, per metter un chiodo al muro un muratore… per sostituire una corda della tapparella lo specialista degli infissi… ma in queste categorie, di gente "specializzata" ve ne è veramente poca…

non sò voi.. ma a mio avviso tutta questa tecnologia ci priva di intraprendenza e ci fa regredire….

Come abbiamo scritto qui Eni sconterà 20 cents a litro da Sabato per tutti i Weekend estivi
Eni ha deciso una campagna MOLTO aggressiva dei prezzi, e nel Week end passato molti italiani (3 milioni) hanno aderito all’inziativa.
Q8 in risposta ha abbassato il prezzo (rispetto all’offerta Eni di 5 Cents sia per la benzina che per il gasolio 1595-1495) ma denuncia la concorrenza SLEALE e presenta un ricorso all’antitrush.
Il Codacons, replica alla Q8, che la campagna Eni si chiama CONCORRENZA e parte all’attacco (in difesa dei cittadini) con una contro segnalazione all’antitrust e una denuncia in procura per AGIOTAGGIO.

La verità sta sempre nel mezzo….Eni è un colosso e perdere 180 Milioni di euro per questa campagna pubblicitaria non la farà fallire, visto che il ritorno, sia in termini pubblicitari d’immagine e di vendita carburante c’è ed è indubbio. Chi soffre veramente sono i distibutori NO LOGO che hanno un prezzo gia di per se basso ma non riescono ad avviinarsi ad ENI (qui Eni prende quote di mercato).
Da Gennaio 2012, tra tasse e prezzi assurdi gli italiani hanno lasciato parcheggiata l’auto, il che ha fatto mancare circa il 10% di consumo carburante (e quindi anche di TASSE……Monti dovrebbe chiedersi il perche…..) Oggi che sta per arrivare l’estate gli italiani aspettano trepidanti il weekend, non per stare a riposo, ma per fare il pieno e risparmiare un pò di Euro.

Vedremo domani quale prezzo Eni metterà, e quale metteranno gli altri petrolieri, ma su una cosa siamo CERTI…..questa guerra fà MOLTO bene al mercato ed agli Italiani……..
Qui un articolo molto dettagliato che spiega la situazione attuale

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012…ettore/271397/