Salve a tutti ragazzi, premetto che non so se è la sezione giusta del forum e nel caso chiedo di spostarla e mi scuso per l'inconveniente, comunque vi espongo il mio problema:
Ho un router Kraun che ogni 15' circa mi perde la connesione, ho provato a cambiare router installando un modem ma il problema persiste. Nell'ipotesi che fosse il pc fisso collegato al router ho provato a collegarmi alla linea dal mio portatile ma comunque il problema rimane.
Ho anche provato a impostare i dns sul router e sono più che sicuro che le impostazioni del router siano giuste in quanto non è la prima volta che installo un router e per di più questo router è da due annetti che ce l'ho e non mi ha mai dato problemi.
Ho alice 7 mega.
Per qualsiasi altra cosa chiedete pure.
In conclusione non riesco a capire come evitare questa cosa perchè non è possibile che ogni 10' / 15' debba riavviare il router per riprendere la connesione.
Fatemi sapere attendo vostre notizie GRAZIEEE

Ciao a tutti amici, ho questo quesito da porvi.

Sono un tecnico che lavora presso un' azienda informatica, è capitato presso un nostro cliente un problema che al momwento non riusciamo a risolvere. In pratica è successo questo, il server ha preso un virus che ha provocato lo zippare di tutti gli eseguibili che a sua volta una volta cliccandoci sopra richiede una password per l'estrazione. Il virus è stato rimosso ma purtroppo l'accesso al gestonale sul quale lavorano è bloccato.
Voi direte il backup? eheheh facile.... purtroppo sono spariti anche quelli lasciando dei file in data settembre 2012. Questo a comportato alla perdita di 7 mesi di contabilità, noi cmq pensiamo sia entrato qualcuno esternamente e abbia provocato questo bypassando anche il firewall.

La prova che ho fatto io è stata quella di scaricare un software advanced password recovery, ma l'esito è stato negativo, non ha rovato nessuna password.

E' possibile fare qualcosa? Essendo una macchina virtuale possiamo replicare il server infetto nei nostri laboratorio per fare le prove.

Attendo notizie grazie.




Dopo una clamorosa svista di "
Qualcomm" che ha permesso ad un BLOG di pubblicare (e poi ritirare) documenti riservati sia sulle tecnologie in progettazione (proprio per il nuovo sistema) sia del nuovo Android si è scoperto che la presentazione avverrà il 15 maggio 2013 nella consueta riunione riservata agli sviluppatori Google I/O.
Nei documenti messi in rete per errore da Qualcomm si parla non solo di Android 5 e del suo nome "Key Lime Pie" ma si fà anche riferimento al nuovo prodotto interamente made in Google, ovvero X-Phone, che sarà il vero debutto per Google come produttore di Hardware.
A breve potremo sapere se l'incidente della fuga di notizie sia confermata, e c'è da scommettere, visto che da tempo Google vuole battere Apple sugli I-Phone I-Pad e diciamo che un inizio abbastanza buono lo ha avuto con i Tablet scegliendo una strategia diversa da Apple.Ovvero ha messo a disposizione il sistema operativo per tutti i produttori che lo hanno sfruttato alla grande, ed anche per gli Smartphone ha fatto la stessa cosa.....
Forse è arrivato il tempo per Google di fare da solo????
Vedremo......manca poco!!!

Scrivo questa post, per avvisarvi, o voi naviganti/navigatori del Web, di porre molta attenzione al sito di WWW.LIBERO.IT

Mi è capitato (poco più di due settimane fa) in prima persona di imbattermi in quel fastidiosissimo virus che "blocca il PC" rendendone di fatto impossibile il normale uso.

Il Virus è presente in molte varianti, la più blasonata è la versione "Polizia di Stato" che con una immagine a tutto schermo, che come detto rende impossibile qualunque operazione, terrorizza psicologiacamente l'utente, talvolta attivando anche la web-cam del PC (se presente) invitando gentilmente il malcapitato a pagare entro poche ore una "esigua" somma di denaro per sfuggire al carcere e per sbloccare il PC.

Ovviamente è un virus, quindi questi allarmisi sono completamente infondati, e ovviamente pagando, il Computer NON si sbloccherà.

Qui non si vogliono citare le varie (e variopinte!) tecniche di rimozione, ma dato che prevenire è meglio che curare, vi mostrerò come il (mio) PC è sfuggito a tale malware.

Grazie a questo sito: http://www.tgsoft.it/italy/news_archivio.asp?id=517
capisco che sono due gli URL incriminati di proprietà di Libero:

•meteo.libero.it
•notizie.libero.it



Al sito di Notizie, inoltre è possibile accedervi (non sempre ma spesso) anche cliccando direttamente sull'anteprima di un articolo presente in Home-Page
Preciso che utilizzo Sistema Operativo by Microsoft.

Allora... ho "voluto rischiare" ho navigato un pò sul sito, cliccando a caso nel mondo delle notizie e dopo poco...bham! Preciso che mi difendo dagli attacchi della rete in modo che ritengo assolutamente "normale": 2 firewall (uno attivo sul router, e un personal firewall sul PC), Microsoft Security Essential come antivirus/antispyware, oltre la ToolBar "McAfee SiteAdvisor" per Internet Explorer 9
Una configurazione che definerei classica, nulla di eccesivo nè paranoico.

Il virus, è passato indenne ai vari filtri, e l'unico che l'ha bloccato, è stato proprio la ToolBar by McAfee
http://www.siteadvisor.com/howitworks/index.html
(BHO completamente gratuito, compatibile con Internet Explorer -solo Windows- e Firefox -Mac e Windows- )

Questa l'immagine che mi è apparsa dopo aver cliccato un pò sul portale sezione notizie:



Quindi, sicuri che lo Staff di LIBERO.IT interverrà in tal senso, bonificando il proprio portale, si consiglia di procurarsi un applicativo, che garantisca una scansione in real-time dei siti. (Come mostrato, è stata la mia ancora di salvezza)

Ricordatevi di aggiornare con frequenza la vostra suite di sicurezza.

Tenete aggiornato il vostro sistema operativo, così da rinnovare anche la base dati malware del "famoso" MRT by Microsoft (Start/Esegui/MRT e premete invio)
In ultimo... navigare in acque diverse/sicure. ;-)

Ciao a tutti amici, vi chiedo un vostro aiuto. E' capitato già un paio di volte che daopo aver installato una stampante usb su windows 7 non compare tra i dipositivi e stampanti. In pratica per accedere alle preferenze bisogna stampare un file e da li scegliere la stampante ed entrare nell'opzioni. Cmq funziona tutto a dovere, però ovviamente non posso metterla predefinita o altro.
Come mai succede questo? E' un bug di seven?

Aspetto notizie grazie.





FreeBSD ® è un sistema operativo avanzato per architetture compatibili x86 (inclusi Pentium ® e Athlon ™), amd64 (inclusi Opteron ™, Athlon ™ 64, e EM64T), UltraSPARC ®, IA-64, PC-98 e le architetture ARM. È derivato da BSD, la versione di UNIX ® sviluppata all'Universit?* della California, Berkeley. È sviluppato e mantenuto da un grande gruppo di individui. Piattaforme aggiuntive sono in varie fasi di sviluppo. Gli sviluppatori di FreeBSD sono preoccupati per la sicurezza in quanto sono circa le prestazioni e la stabilit?*. FreeBSD include il supporto del kernel per stateful firewall, così come altri servizi, come proxy gateway IP, liste di controllo accessi, controllo di accesso obbligatorio, carcere-based storage virtuale di hosting e protetti crittograficamente. Queste caratteristiche possono essere utilizzati per sostenere altamente sicuro di hosting reciprocamente diffidenti clienti o consumatori, il partizionamento forte di segmenti di rete, e la costruzione di gasdotti sicuro per lavare informazione e di controllo del flusso delle informazioni.


FreeBSD include anche il supporto per il software di crittografia, conchiglie e sicuro, l'autenticazione Kerberos, "server virtuali" creati utilizzando carceri, chroot-zione di servizi per limitare l'accesso dell'applicazione al file system, Secure servizi RPC, e liste di accesso per i servizi che supportano i wrapper TCP.

Funzionalit?* all'avanguardia
FreeBSD offre networking avanzato, prestazioni, sicurezza e compatibilit?* che ad oggi mancano ancora in altri sistemi operativi, anche in alcuni di quelli commerciali.

Soluzioni Internet potenti
FreeBSD rende ideale per un Internet o un server Intranet. Fornisce servizi di rete robusti sotto i carichi più pesanti e utilizza la memoria in modo efficiente per mantenere buoni tempi di risposta per migliaia di processi utente simultanei.

Eseguire un numero enorme di applicazioni
La qualit?* di FreeBSD combinata con l'attuale basso costo, hardware per PC ad alta velocit?* rende FreeBSD un'alternativa molto economica alle workstation UNIX ® commerciali. E 'adatto per un gran numero di applicazioni sia desktop che server.

Facile da installare
FreeBSD può essere installato da una variet?* di supporti, inclusi CD-ROM, DVD-ROM, floppy disk, nastri magnetici, una partizione di MS-DOS ®, o se avete una connessione di rete, è possibile installarlo direttamente su FTP anonimo o NFS. Tutto ciò che serve sono queste direzioni.

FreeBSD è libero
Mentre ci si potrebbe aspettare un sistema operativo con queste caratteristiche venga venduto ad un prezzo molto alto, FreeBSD è disponibile gratuitamente e viene fornito con codice sorgente completo. Se si desidera acquistare o scaricare una copia da provare, sono disponibili maggiori informazioni.

Contribuire a FreeBSD
E 'facile contribuire a FreeBSD. Tutto quello che devi fare è trovare una parte di FreeBSD che pensi possa essere migliorata, fare le modifiche (in modo attento e pulito), e sostengono che torna al Progetto, tramite send-pr oa un committer, se ne conosci uno. Questo potrebbe essere qualsiasi cosa, dalla documentazione alla grafica al codice sorgente. Vedi l'articolo Contribuire a FreeBSD per ulteriori informazioni.
Anche se non sono un programmatore, ci sono altri modi per contribuire a FreeBSD. Il FreeBSD Foundation è un'organizzazione non-profit, per cui i contributi diretti sono completamente deducibili dalle tasse. Contattare board@FreeBSDFoundation.org per maggiori informazioni o scrivere a: Fondazione FreeBSD, PO Box 20.247, Boulder, CO 80.308, USA.

Ecco alcuni esempi di ambienti in cui viene utilizzato FreeBSD:
* Servizi Internet. Molti Internet Service Provider (ISP) trovare FreeBSD ideale, in esecuzione WWW, Usenet News, FTP, E-mail, e altri servizi. software Ready-to-run come il web server Apache o il server ProFTPD FTP rendono facile avviare un'attivit?* o una comunit?* incentrata ISP. Naturalmente, con collegamento in rete imbattibile di FreeBSD, gli utenti potranno godere l'alta velocit?*, servizi affidabili.
* X Window workstation. Da un terminale X economico a un display avanzati X, FreeBSD funziona piuttosto bene. Free software X (X. Org ™) viene fornito con il sistema. NVIDIA offre driver nativi per il loro hardware ad alte prestazioni grafiche e Motif lo standard del settore biblioteche ® e OpenGL ® sono supportati. Sia i desktop environments KDE e GNOME godere di pieno appoggio e di fornire funzionalit?* di Office suite, con ulteriori buone funzionalit?* disponibili nei prodotti OpenOffice.Org e TextMaker.
* Networking. Da filtraggio dei pacchetti di routing per il nome del servizio, FreeBSD può trasformare qualsiasi PC in un firewall Internet, host e-mail, server di stampa, PC / server NFS e altro ancora.
* Il software di sviluppo. Una suite di tool di sviluppo viene fornito con FreeBSD, incluso il GNU C / C + + compilatore e debugger. Java ™ e Tcl / Tk sviluppo sono possibili anche per esempio, e linguaggi di programmazione più esoterici come icone funzionano bene, anche. E FreeBSD librerie condivise sono sempre stati facili da fare e usare. È inoltre possibile scegliere tra una vasta gamma di editor popolare e potente, come XEmacs e Vim.
* Net surf. Una workstation UNIX rende reale una tavola da surf grande Internet. FreeBSD versioni di Firefox e Opera sono disponibili per gli utenti del web gravi. Navigare sul Web, pubblicare le vostre pagine web, leggere notizie Usenet, e inviare e ricevere posta elettronica con un sistema FreeBSD sul tuo desktop.
* Istruzione e ricerca. FreeBSD è un'ottima piattaforma di ricerca, perché include il codice sorgente completo. Studenti e ricercatori dei sistemi operativi o altri campi dell'informatica possono trarre grandi vantaggi da un tale sistema aperto e ben documentato.
* E molto altro ancora. Contabilit?*, giochi d'azione, database MIS, visualizzazione scientifica, videoconferenza, Internet Relay Chat (IRC), domotica, dungeon multiutente, i sistemi di bacheca elettronica, scansione delle immagini, e più sono tutti gli utilizzi reali per oggi FreeBSD.

Novit?* della versione 9.1

Quote:

The highlights in the 9.1-RELEASE are the following. For more details, please see the Detailed Release Notes.

The FreeBSD Jail subsystem now supports mounting devfs(5), nullfs(5), and ZFS filesystem inside a jail. New jail(8) parameters allow.mount.devfs, allow.mount.nullfs, and allow.mount.zfs to control the per-jail capabilities have been added. All of them are disabled by default.[r232728]

The FreeBSD sched_ule(4) scheduler has been improved on CPU load balancing of SMT (Simultaneous MultiThreading) CPUs. It gives a 10-15% performance improvement when the number of threads is lesser than the number of logical CPUs.[r233599]

The boot0cfg(8) utility now supports configuration of PXE boot via the boot0 boot block temporarily on the next boot. The slice number 6 or a keyword PXE can be specified to enable PXE boot using the -s option.[r230065]

[amd64, i386] The hwpmc(4) driver now supports the Intel Sandy Bridge microarchitecture.[r234046]

[arm] FreeBSD/arm now supports the Atmel SAM9XE family of microcontrollers.[r236081]

A bug in the xhci(4) (USB 3.0) driver has been fixed. It did not work with USB 3.0 hubs.[r230302]

The drm2(4) Intel GPU driver, which supports GEM and KMS and works with new generations of GPUs such as IronLake, SandyBridge, and IvyBridge, has been added. The agp(4) driver now supports SandyBridge and IvyBridge CPU northbridges.[r236926, r236927, r239965]

The snd_hda(4) driver has been updated. It now supports and provides HDMI, new volume control, automatic recording source selection, runtime reconfiguration, more then 4 PCM devices on a controller, multichannel recording, additional playback/record streams, higher bandwidth, and more informative device names.[r232798]

The snd_hdspe(4) driver has been added. This supports RME HDSPe AIO and RayDAT sound cards.[r233165]

A bug in ae(4) driver which could prevent from working under certain conditions has been fixed.[r229520]

The bge(4) and brgphy(4) drivers have been improved:

A bug which could prevent the DMA functionality from working correctly has been fixed.[r229350]

It now works with PCI-X BCM 5704 controller that is connected to AMD-8131 PCI-X bridge.[r233495]

It now supports the BCM 5720 and BCM 5720C PHY, and the BCM 57780 1000BASE-T media interface.[r229357, r229867, r232134]

It now supports a loader(8) tunable dev.bge.N.msi to control the use of MSI. The default value is 1 (enabled).[r231734]

The cxgbe(4) and cxgb(4) driver have been updated to firmware version 1.5.2.0. They now support device configuration via a plain text configuration file, IPv6 hardware checksumming, IPv6 TSO and LRO, a loadfw command in the cxgbetool(8) utility which allows to install a firmware to the card, sysctl(8) variables under dev.t4nex.N.misc for various information.[r231093, r237925]

The igb(4) driver has been updated to version 2.3.4. It now supports newer i210/i211 devices.[r238262]

The mxge(4) driver has been updated to firmware version 1.4.55 from Myricom.[r236413]

The oce(4) driver, which supports Emulex OneConnect 10Gbit Ethernet cards, has been added.[r231663]

The ral(4) driver now supports Ralink RT2800 and RT3000 chipsets.[r236004]

The re(4) driver now supports the RTL8411 PCIe Gigabit Ethernet controller. A bug which could prevent WoL (Wake-on-LAN) from working on RTL8168E has been fixed.[r229529, r231731]

The sfxge(4) driver, which supports 10Gb Ethernet adapters based on Solarflare SFC9000 family controllers, has been added.[r228100]

The xnb(4) Xen Paravirtualized Backend Ethernet Driver (netback) has been updated. This is attached via the newbus framework and works properly in both HVM and PVM mode.[r231697]

The table argument in the ipfw(4) packet filter rule syntax now supports IP address, interface name, port number, and jail ID. [r234597]

The FreeBSD ip6(4) protocol stack now has been improved in terms of its performance. Benchmarking can be found at Benchmarking and results.

The FreeBSD ip6(4) protocol stack now supports multiple FIB.[r232292]

The netmap(4) fast packet I/O framework has been added. The em(4), lem(4), igb(4), and re(4) drivers now support this framework. The technical details can be found at http://info.iet.unipi.it/~luigi/netmap/.[r231650, r235527]

The arcmsr(4) driver has been updated to version 1.20.00.25.[r240758]

The cam(4) driver now supports SEMB (SATA Enclosure Management Bridge) devices, which are equivalent to the SCSI SES/SAF-TE devices.[r236778]

The ctl(4) driver, which supports cam(4) Target Layer and ctladm(8), a userland control utility, have been added. ctl(4) is a disk and processor device emulation subsystem supporting tagged queuing, SCSI task attribute, SCSI implicit command ordering, full task management, multiple ports, multiple simultaneous initiators, multiple simultaneous backing stores, mode sense/select, and error injection support.[r231772]

The MIRROR geom(4) class now supports BIO_DELETE. This means TRIM command will be issued on supported devices when deleting data.[r238500]

The MULTIPATH geom(4) class has been updated. It now supports Active/Active mode, Active/Read mode as hybrid of Active/Active and Active/Passive, keeping a failed path without removing the geom provider, manual configuration without on-disk metadata, and add, remove, fail, restore, configure subcommands in the gmultipath(8) utility to manage the configured paths.[r229303, r234916]

The UNCOMPRESS geom(4) class and the mkulzma(8) utility have been added. This class supports lzma compressed images like the UZIP geom(4) class and the mkuzip(8) utility.[r235483]

[amd64, i386] The hpt27xx(4) driver has been added. This supports HighPoint RocketRAID 27xx-based SAS 6Gb/s HBA.[r229975]

[amd64, i386] The isci(4) driver, which supports the integrated SAS controller in the Intel C600 (Patsburg) chipset, has been added.[r231689]

The ixgbe(4) driver now supports the Intel X540 adapter.[r230775]

The mfi(4) driver now supports single-message MSI, and Drake Skinny and Thunderbolt cards. The loader(8) tunable hw.mfi.msi has been added and it is enabled by default.[r229611, r234429]

The mps(4) driver has been updated to version 14.00.00.01-fbsd. This now supports Integrated RAID, WarpDrive controllers, WRITE12 and READ12 for direct I/O, SCSI protection information (EEDP), Transport Level Retries (TLR) for tape drives, and LSI's userland utility.[r230920, r231679, r237876]

The usb(4) storage device driver now enables power save mode by default.[r229107]

The FreeBSD NFS filesystem has been improved:

It now supports a timeout on positive name cache entries on the client side. A new mount option nametimeo has been added and set to 60 (in seconds) by default.[r233326]

A memory leak when a ZFS volume is exported via the FreeBSD NFS server has been fixed.[r234740]

A bug has been fixed. When a process writes to an mmap-backed file on an NFS filesystem, flushing changes to the data could fail under some circumstances such as errors due to permission mismatch, and this failure could not detected as an error. A new sysctl(8) variable vfs.nfs.nfs_keep_dirty_on_error has been added to control the behavior on the client side related to this issue. When this is set to 1, the pages where a write operation failed are kept dirty. The default value is set to 0.[r233730]

The nfsv4(4) filesystem now supports a sysctl(8) variable vfs.nfsd.disable_checkutf8. This disables the check for UTF-8 compliance in the filenames. This is disabled by default. Note that enabling this may help some interoperability issues but results in an NFSv4 server that is non-RFC 3530 compliant.[r229799]

The tmpfs(5) filesystem is not an experimental implementation anymore.[r234511]

The tmpfs(5) filesystem now supports a sysctl(8) variable vfs.tmpfs.memory_reserved to set the amount of required free pages when tmpfs(5) attempts to allocate a new node.[r234849]

FreeBSD ZFS filesystem has been updated by merging improvements from illumos project. The following changes are made:[r229578, r232328]

New properties, clones and written, have been added.

The The zfs(8) send command now reports an estimated size of the stream.

The zfs(8) destroy command now reports an estimate of the space which would be reclaimed, when -n flag is specified.

The zfs(8) get command now supports the -t type flag to specify the data type.

The dhclient(8) utility now supports domain-search (option number 119, described in RFC 3397). This allows a DHCP server to publish a list of implicit domain suffixes used during name lookup. If this option is specified, a search keyword will be added to /etc/resolv.conf.[r230597]

A bug in the gcc(1) compiler has been fixed. It could lead to incorrect calculations when -ffast-math is specified.[r234023]

The ifconfig(8) utility now supports a vlanhwcsum parameter to set or reset checksum offloading capability on VLANs.[r231221]

The ifconfig(8) utility now supports a carp state parameter to set the state to backup or master forcibly.[r232486]

The jail(8) utility now supports a configuration file ( jail.conf(5)) for complex configurations.[r235839]

Lock handling performance in the libthr pthread library has been improved. It now works 10 times faster especially under the condition that a mutex is heavily contested.[r234372]

libcxxrt and libc++ C++ runtime libraries from PathScale have been imported. This implementation is a full replacement for the GNU libsupc++ library for platforms that use the Itanium C++ ABI, including i386 and amd64, and will replace portions of the C++ stack previously only available under the GPL. It provides implementations of the dynamic features of C++, including dynamic casting, exception handling, and thread-safe static initializers.[r235798]

The rtld(1) run-time linker now supports GCC's RELRO (RElocation Read-Only). This prevents the GOT (Global Offset Table) from being overwritten.[r231579]

The rtld(1) run-time linker now supports a GNU hash section (DT_GNU_HASH), which is a replacement of optional ELF hash section.[r235396]

The setbuf(1) utility and libstdbuf library have been added. This controls the default buffering behavior of standard stdio streams.[r235139]

The xlocale(3) API has been implemented. This consists of _l-suffixed versions of various standard library functions that use the global locale, making them take an explicit locale parameter and allowing thread-safe extended locale support. This is from Apple Darwin, and mainly for use by libc++.[r235785]

ISC BIND has been updated to version 9.8.3-P4.[r241417]

The compiler-rt library, which provides low-level target-specific interfaces such as functions in libgcc, has been updated to revision 147467.[r236018]

file ( file(1)) has been updated to version 5.11.[r237983]

GNU gperf(1) has been updated to version 3.0.3 (the latest GPLv2-licensed version).[r230237]

libarchive, bsdtar(1), and cpio(1) have been updated to version 2.8.5.[r229588]

libpcap library has been updated to 1.2.1.[r236167]

libstdc++ have been updated to rev 135556 of gcc-4_2-branch (the last LGPLv2-licensed version).[r229551]

The LLVM compiler infrastructure and clang, a C language family front-end, version 3.1 have been imported. Note that it is not used for building the FreeBSD base system by default.[r236144]

The netcat utility has been updated to version 5.1.[r235971]

OpenSSL has been updated to version 0.9.8x.[r237998]

tcpdump ( tcpdump(1)) utility has been updated to version 4.2.1.[r236192]

The TENEX C shell ( tcsh(1)) has been updated to version 6.18.01.[r232633]

The timezone database has been updated to the tzdata2012a release.[r233447]

zlib library has been updated to version 1.2.7.[r237691]

The supported version of the KDE desktop environment (x11/kde4) has been updated to 4.8.4.
IMPORTANTE: Se si deve effettuare l'upgrade a questa versione, leggersi attentamente queste indicazioni!
FreeBSD 9.1-RELEASE Release Notes

Homepage – The FreeBSD Project
Download QUI versione a 32 bit consigliata da PCtrio
Download QUI versione a 64 bit consigliata da PCtrio
http://forum.pctrio.com/novita-drive...-1-finale.html

Chissà perche a differenza degli anni passati una sperimentazione è messa sotto silenzio…….strano…….
Nelle classiche 10 città italiane (quelle coperte da fibra) Telecom ha iniziato la sperimentazione di una nuova offerta (il nome non si conosce) ma prevede un Download pari a minimo 30 Mbps ed un Upload di 3 Mbps, con picchi di 80 Mbps, sempre in download.
Ma non avevano detto che la rete in italia era al collasso?Non avevano chiesto alle multinazionali come Facebook e Google di pagare qualcosa per l’infrastruttura?
Sempre in sordina la Cassa Depositi e Prestiti (una BANCA a tutti gli effetti con i soldi dei libretti postali degli italiani finanzia grandi opere, che in teoria (ma anche nello statuto) dovrebbe favorire/finanziare progetti che abbiano un impatto positivo sulla nazione (autostrade-treni-ADSL……) è interessata ad acquisire la rete di telecom (in soldoni vuole i cavi in rame+centrali) affinchè anche gli operatori del settore possano competere cosi da far scendere il prezzo ai consmatori, far investire ai provider, allargare la presenza della rete……..

Mi viene da pensare che qui ci vogliono tirare un’altro pacco e che il conto lo debba pagare sempre il solito……chissa perche……

1-La rete italiana sarà ANCHE di Telecom, che ha debiti colossali e che la proprietà non è piu a maggioranza italiana (Telefonica Espana)
2-Telecom ha il dominio non solo in italia ma anche in paesi come Brasile-Argentina
3-Quale vantaggio porterebbe a Telecom non essere piu il proprietario della rete italiana?

1-Telecom ha deciso di smantellare i costi (alla voce costi equivale il personale come sempre del resto) questa mossa è strettamente legata allo scorporo della rete, lo vedremo DOPO punto 3……
2-Telecom è fortemente presente nei paesi detti BRIC, li sperimenta molte tecnologie, ma non ci pensa minimamente a portarle in Europa…….
3-Telecom avrebbe un notevole vantaggio a VENDERE la rete, per una serie di motivi
a-La rete esistente cade a pezzi, non ha nessuna intenzione di investire in posti (piccoli comuni) dove il ritorno economico non ci sarebbe…..
b-Prenderebbe un bel pò di soldi (per sistemare i debiti) e comunque nel medio periodo sarebbe sempre la dominatrice della rete in italia
c-Vendendo la rete, oltre ai cavi venderebbe anche il personale (colpo di genio ovviamente) perche direbbe, OK vedo a TOT Miliardi, ma vi dovete prendere anche le donne/uomini che sino ad oggi hanno lavorato sulla rete pagata da Telecom, quindi siamo arrivati al PACCO-DOPPIO PACCO………ma il contro paccotto deve ancora avvenire……..questo perche per gestire questa nuova rete (STATALE, visto che la Cassa Depositi e prestiti è dello STATO) bisognerà creare una nuova società………e secondo VOI Telecom non vorrà infilarci dentro qualcuno dei SUOI per gestire il tutto come lo fà adesso? CONTROPACCOTTO SERVITO!!!

Non voglio parlare "MALE" solo di Telecom ovviamente, è mi sono limitato solo all’ADSL perche potrei scrivere tonnellate di post….vedi Olivetti-Sim False-Presenza azionaria in Fastweb-Vendita d’immobili di proprietà a Pirelli (Tronchetto gestione)-Scandali intercettazioni……..eeeeee quanto se ne potrebbe parlare……ma restiamo in tema e passiamo agli altri.

Fastweb, dalla Sua nascita è sempre stata sinonimo di VELOCITA’……negli ultimi anni è sinonimo di CASINI per gli utenti, questo perche, dopo aver saturato la vendita in FIBRA ed ULL delle loro linee hanno deciso di lanciarsi anche nella vendita Whosale, (spieghiamo meglio cosa sia ULL Whosale)

Fibra-Fastweb collega la vostra casa direttamente sulla fibra ottica (potenza allo stato puro)
ULL-Fastweb collega la vostra casa sul cavo in rame di telecom alla centrale (sempre Telecom) ma ad apparati di proprietà Fastweb (diciamo che nel 80% dei casi la linea è ottima)
Whosale-Fastweb vi vende una ADSL sulla carta di sua proprietà, ma il cavo la centrale e l’apparato (Dslam) sono in tutto e per tutto Telecom (CASINI a non finire)

Ovviamente Fastweb non è per tutti, sopratutto se in Fibra, ecco il motivo della fibra poco presente in molte città, i costi della Fibra ottica, e della posa dei cavi hanno costi alti ed ovviamente il canone è doppio rispetto ad una classica Adsl 7 Mega, i prezzi in ULL sono in linea con altri, idem quelli in Whosale.
Un’altro problema di Fastweb, che ad onor del vero sta per sparire ma che ancor oggi è presente, è quello dell’indirizzo IP Pubblico…….l’indirizzo IP è un numero che identifica la nostra utenza (come il numero di telefono) Fastweb per carenza d’indirizzi IP di proprietà mette in rete i propri clienti con IP uguali (la faccio semplice per far comprendere a tutti) il problema nasce quando inizio a navigare o utilizzare servizi come Rapidshare ad esempio, che permetto il download gratuito ogni TOT di minuti, se ci sono 100 utenti che hanno il mio stesso indirizzo IP la vedo dura scaricare qualcosa…., ma ripeto questo problema PARE si stia risolvendo con l’acquisto da parte di Fastweb di Range IP di proprietà.
Altra ideona di Fastweb è stata quella di diventare gestore telefonico, senza avere nessuna infrastruttura, infatti il servizo è in affitto da H3G…….
Al momento guardando le prospettive e le notizie pare che Fastweb aspetti alla finestra per vedere come si mette la situazione e decidere di conseguenza……LUNGIMIRANTI

Infostrada, stesso discorso di Fastweb per ULL-Whosale, se siete fortunati d’essere in ULL, avrete pochi problemi e parecchio risparmio econimico, se siete in Whosale è solo questione di fortuna se navigate o meno, il loro interesse reale è nella rete cellulare con WIND, ovviamente la copertura 3g non è il massimo……..

Tele2,alias Teletu a mio parere è inutile parlarne o meglio, se volete avere problemi di proposito è la scelta giusta, non sprecano risorse per i loro Clienti e COPIANO di sana pianta guide per configurare i modem da NOI di PcTrio Teletu Italia COPIA PcTrio
Mi meraviglio che Vodafone (proprietaria di TELETU) la lasci ancora in azione……….

Vodafone è un Colosso INGLESE in italia è il competitor per eccellenza di TIM per i cellulari, con l’ADSL che vende a CARO prezzo trova mercato perche abbina la navigazione da casa alla chiavetta usb da portarsi in giro per collegarsi in 3G o inferiori, diciamo che all’inizio la Vodafone station ha fatto le sue vittime, adesso il numero è diminuito.

Dopo questa piccola carrellata di Operatori possiamo sperare che la BANDA riesca ad offrire un servizio dignitoso?
Mi verrebbe da citare una frase……..LASCIATE OGNI SPERANZA VOI CHE ENTRATE………..

..che ne pensate?

ZEUS News – Notizie dall’Olimpo informatico

io rimango mooolto perplesso davanti a queste iniziative tecnologiche… voglio dire, siamo sempre dotati di un cervello, che a oggi sembra lontano anni luce equiparabile a una iintelligenza artificiale… il conducente vero dev’esser comunque provvisto di patente per intervenire in caso di necessità.. ma quando vi sarà quel caso, sarà "pronto" e "abituato" ad intervenire?

Mi sembra che ci si stia addentrando in un mondo, dove ci saranno solo filosofi (leggi laureati) e più nessuno capace di sostituire un rubinetto…
vedo anche miei coetanei che per sostiutire le lampadine alla macchina, la portano dall’elettrauto, per metter un chiodo al muro un muratore… per sostituire una corda della tapparella lo specialista degli infissi… ma in queste categorie, di gente "specializzata" ve ne è veramente poca…

non sò voi.. ma a mio avviso tutta questa tecnologia ci priva di intraprendenza e ci fa regredire….

Ciao a tutti amici, ho un problema su un mac di un mio cliente. Oggi ho dovuto formattare il suo macbook per dei problemi vari. Ho installato tutto i software che gli servivano e in più ho fatto anche gli aggiornamenti. Lui usa come client di posta zimbra desktop, quando sono andato a reinstallarlo ed ad avviarlo non accade niente.

Quando cerco di avviare il programma appare l’icona sul dock e poi si richiude subito. Ho fatto dele ricerche su internet ma non ho trovato niente. Qualcuno riesce ad aiutarmi?

Grazie aspetto notizie.